Energia Spiegata

da Agenzia Nova

Il 2016 è stato definito dalla Nasa come l’anno più caldo dal 1880. Per raggiungere l’obiettivo di contenere la crescita della temperatura media globale, tendendola sotto i 2 gradi centigradi, come suggerito dall’accordo sul clima di Parigi (Cop21) del dicembre 2015, si deve fin da subito investire massicciamente grandi somme di denaro in tecnologie a bassissimo impatto ambientale per sviluppare economia decarbonizzata (low carbon economy), in fonti energetiche rinnovabili, in soluzioni che consentano di ridurre sensibilmente l’inquinamento, di ottimizzare le risorse naturali e di abbassare al minimo i consumi. In soccorso di Stati, organizzazioni internazionali e industria c’è la finanza verde (green bond market), che consente di raccogliere risorse fresche da investire proprio in progetti di crescita sostenibile, di promozione delle rinnovabili, di realizzazione di infrastrutture a basso impatto ambientale e di iniziative smart city.

In Europa, per raggiungere gli obiettivi di piena...

Scenari globali

Barack Obama lascia al continente europeo un’eredità politica scottante, su cui, almeno per il momento, l’amministrazione Trump non sembra interessata a intervenire. La dottrina Obama ha teorizzato – e praticato – l’uscita degli Stati Uniti da quelle aree dove considerava dannoso l’utilizzo diretto della forza per la preservazione del potere e del prestigio americani e lo spostamento degli interessi strategici del paese verso il quadrante Asia-Pacifico.

Ambiente e clima

Quest’anno il Festival dell’Energia ha un partner d’eccezione: Expo Astana 2017. A legare a doppio filo le due manifestazioni è per l’appunto il tema dell’energia: Future Energy, come produrre energia, affrontando la questione della disponibilità economica, dei trend di sviluppo delle nuove fonti energetiche. In entrambi i casi, a Milano e ad Astana, si cercherà di mettere a confronto e far convergere le idee e le posizioni delle istituzioni, nazionali e internazionali, mondo accademico e comunità.