EMANUELA COLOMBO

Delegato del Rettore per la Cooperazione e lo Sviluppo del Politecnico di Milano
Emanuela Colombo

Emanuela Colombo ha acquisito la laurea con lode in Ingegneria Nucleare e il dottorato in Energetica al Politecnico di Milano dove è professore associato presso il Dipartimento di Energia e docente dei corsi di Fondamenti di Energetica e Ingegneria per la Cooperazione e lo Sviluppo.

La sua esperienza nel campo della fluidodinamica computazionale è stata da sempre focalizzata all’applicazione della tecnologia per problemi di interesse industriale, avendo lavorato come ingegnere progettista dal 1995 presso aziende del settore energetico (ABB Ricerca, Ansaldo Energia, Enel-CRAM). Successivamente, fino alla fine del 2001, ha lavorato per la multinazionale americana, Fluent Inc. (oggi ANSYS-FLUENT), come responsabile dei servizi di assistenza tecnica e di consulenza dell’ufficio italiano.

I suoi interessi scientifici sono oggi indirizzati sulle problematiche di scambio termico nei processi di generazione e conversione dell’energia, maturando un interesse per la fenomenologia della turbolenza e la relativa modellazione per via numerica. Dal 2004 al 2009 ha coperto il ruolo di coordinatore del gruppo internazionale di CFD che agisce all’interno del consorzio IRIS per supportare la progettazione del reattore di terza generazione (plus) di brevetto Politecnico di Milano e Westinghouse. Da fine 2007 è responsabile dell’Osservatorio Tecnologico attivato da Eni presso il Politecnico di Milano per promuovere l’innovazione di frontiera nel settore.

È coordinatore scientifico di due progetti EU della call TEMPUS (GIEP, Egitto) e EDULINK (ENERGISE, Kenya, Tanzania, Etiopia) e autore di più di 90 pubblicazioni presentate a congressi nazionali, internazionali e su rivista.

È socio fondatore e membro del Direttivo di Ingegneria Senza Frontiere – Milano che opera per la divulgazione delle tematiche legate allo sviluppo sostenibile e realizza progetti di cooperazione nelle realtà locali e nei PVS.

Dal 2005 ricopre al Politecnico di Milano la carica di Delegato del Rettore per la Cooperazione allo Sviluppo promuovendo attività di ricerca e progetti di trasferimento di conoscenza e di tecnologia in particolare nelle realtà Africana e America Latina. Nel 2006 ha promosso la definizione del protocollo di intesa e la costituzione del Coordinamento Universitario per la Cooperazione allo Sviluppo (CUCS) a cui aderiscono oggi 21 università italiane. Dal 2009 opera come esperto internazionale per UNIDO, agenzia delle Nazioni Unite. Nel 2011 ha promosso al Politecnico di Milano l’attivazione di un piano di studi in ingegneria energetica focalizzato sull’impiego dell’energia come leva per lo sviluppo globale ed è stato membro del comitato scientifico del centro internazionale UNIDO-ICS di Trieste.

È titolare della cattedra Unesco per l’energia sostenibile al Politecnico di Milano. Dal 2012 è membro dell’Sustainable Development panel di EDF.