MASSIMO D'ALEMA

Presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica
Massimo D'Alema

Nato a Roma nel 1949 inizia a occuparsi di politca nel 1963, quando si iscrive alla Fgci, di cui diviene segretario nazionale dal 1975 al 1980. La prima tessera del Pci è del 1968 e nel 1979 entra a far parte del Comitato centrale al XV Congresso. Nel congresso successivo entra in Direzione e nel 1986 è in segreteria. È tra i giovani dirigenti della ‘’svolta’’ che, nel 1989, con Achille Occhetto, trasformarono il Pci in PDS, di cui diviene coordinatore politico nel 1990. Nel luglio 1994 viene eletto segretario nazionale del PDS. Entra per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 1987, eletto nella circoscrizione di Lecce-Brindisi-Taranto. Il 5 febbraio 1997 viene eletto presidente della Commissione Bicamerale per le riforme istituzionali.
Dal 21 ottobre 1998 all’aprile 2000 ricopre la carica di presidente del Consiglio.
Nel dicembre 2000 viene eletto presidente dei DS. Nel 2003, a San Paolo del Brasile, durante il 22esimo Congresso, viene eletto vice presidente dell’Internazionale Socialista, carica alla quale viene riconfermato, nel luglio 2008 ad Atene, nel corso del 23esimo Congresso.
Nel giugno 2004 diviene europarlamentare e nel maggio 2006 viene nominato vice presidente del Consiglio e ministro degli esteri del governo Prodi. Nel 2008 si conferma Deputato della XVI Legislatura nella Circoscrizione XXI Puglia nelle liste del Partito Democratico. Da gennaio 2010 è Presidente del Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica. Nel giugno 2010 viene eletto Presidente della Foundation of European Progressive Studies (FEPS). È autore di numerosi libri tra cui: , "La politica ai tempi della globalizzazione","Oltre la paura", "Il mondo nuovo. Riflessioni per il Partito Democratico".