PIERGIORGIO ODIFREDDI

Matematico
Piergiorgio Odifreddi

Nato a Cuneo nel 1950, è un matematico, logico e saggista italiano. I suoi scritti, oltre che di matematica, si occupano di divulgazione scientifica, storia della scienza, filosofia, politica, religione, esegesi, filologia e saggistica varia. Dal 1983 al 2007 ha insegnato logica presso l’Università di Torino, e dal 1985 al 2003 è stato visiting professor presso la Cornell University, dove ha collaborato con Anil Nerode, Richard Platek e Richard Shore. È anche stato visiting professor presso l’Università di Monash di Melbourne nel 1988, l’Academia Sinica di Pechino nel 1992 e nel 1995, l’Università di Nanjing nel 1998, l’Università di Buenos Aires nel 2001 e l’Italian Academy della Columbia University nel 2006. Il suo principale campo di ricerca è stata la Teoria della calcolabilità, che studia potenzialità e limitazioni dei computer. Ha ricevuto numerosi premi internazionali tra cui il Premio Galileo dell'Unione Matematica Italiana nel 1998 e il Premio Peano della Mathesis nel 2002. Dal 2003 è presidente onorario dell'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti e nel 2005 è stato nominato Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi. Dal 2007 organizza il Festival della Matematica di Roma. Collabora con “La Repubblica” ed è autore di numerosi saggi, articoli divulgativi e libri. Fra le pubblicazioni più recenti: “Il matematico impertinente”, “Incontri con menti straordinarie”, “Perchè non possiamo essere cristiani (e meno che mai cattolici)”, “In principio era Darwin”.